“Neige molle. Tendre neige. Neige encore. Et la peau
floconne à travers la chair avec douce lenteur.”
(B. Noel)

Nottenera 2014 - L'Invisibile

23 luglio 2014 – Serra de' Conti
luna calante
sorge 03:19
tramonta 17:36
culmina 08:31
illuminazione 4%
distanza 406274 km































La seconda tappa di Mysterium lunae si è svolta nel torrione ex sede dell'Archeoclub di
Serra de' Conti, in ambito di Nottenera, il 23 agosto 2014. Ho voluto dividere l'installazioni in due parti, pur mantenendo queste legate tra loro attraverso un suono ambientale.
Al Piano Terra ho posizionando gli elementi legati appunto alla terra. Il video dell'Ipomea
Alba questa volta è affiancato da alcuni disegni realizzati direttamente sul muro del
torrione, ed ho scelto i meravigliosi fiori della specie Selenicereus Grandiflorus, che
spuntano direttamente dal verde vivo della muffa che ho trovato nello spazio.
Al 'Piano Cielo' c'è la una nella fase lunare di quella stessa notte, con una minima illuminazione del 6%, che riflette la sua luce in alcune falene bianche realizzate su carta velina nera.

Laura Paoletti Mysterium lunae
Laura Paoletti, Mysterium lunae, 2014, grafite e carboncino su intonaco e muffa, 300 x 200 cm, exhibition view
Laura Paoletti Mysterium lunae
Laura Paoletti, Mysterium lunae, 2014, grafite e carboncino su intonaco e muffa, 300 x 200 cm, exhibition view














































 "Pochi si accorgono che Selene, la dea Luna, osserva silenziosa Endimione addormentato. Invisibile la sua adorazione per la creatura più bella che si sia mai vista. Nel buio del cielo notturno , impercettibile è il movimento della dea Luna e continuo il suo cambiamento di prospettiva luminosa, assunto per godersi il sonno profondo, da lei stessa imposto, della giovane divinità maschile. Allo stesso modo con la stessa essenza e forza femminile, Laura Paoletti, sorveglia in questa notte uno spazio della città , occupandolo per liberare le sue creature, eleganti, sottili e pronte a rendersi invisibili e a cancellarsi nella contingenza. Insetti, fiori, vegetazione spuntano dal tratto raffinato del carboncino e del gessetto scelto dall'artista per le sue apparizioni. Il disegno si presta al progetto installativo, dando alla luce nelle fluorescenze di un intonaco vivo a gentili presenze. Il piano terra vede così risalire in una fioca luce, in muri già contaminati da materia umida, fiori della specie selenicereus grandiflorus cresciuti per effetto lunare. Questo e' il luogo dell'epifania, del maturare, dello sbocciare, di speci floreali appositamente e accuratamente scelte. Solo per pochi minuti l'intero processo del fiorire della specie Ipomea Alba anche detto Fiore Luna sarà visibile in immagini video. Chi assisterà casualmente all'evento, avrà quella lieve sensazione di aver catturato l'invisibile. Però è necessario salire al primo piano (piano cielo) per comprendere appieno chi regola e presiede tutti i processi di questo spazio. In alto, nell'ambiente buio, scesa a patti con Laura Paoletti, silenziosa ci osserva la Luna. E' lei Selene. Si mostra ai nostri occhi con la veste luminosa scelta per esibirsi in questa notte di agosto. Il resto di lei rimane invisibile. Le fanno da contraltare solo piccole farfalle notturne, delle monotipie, nate da un lungo e laborosio processo di stampa, che dà vita a tracce bianche risparmiate dalla imprimitura del nero.Tutto è esile, raffinato e femminile, tutto quello che per questa notte è visibile non lo sarà più domani. Così la veste della Luna, la sua prospettiva luminosa domani non saranno più le stesse. Eppure Laura Paoletti ci invita a seguire i processi della Luna fino alla sua prossima rivelazione che naturalmente avrà luogo con una nuova installazione dell'artista. Seguitela fotografando il QR code, non dimenticatevi di Endimione e caricatevi di Luna."
Simona Cardinali
Laura Paoletti Mysterium lunae
Laura Paoletti, Mysterium lunae, 2014, exhibition view